Rodaggio alle unità ammortizzanti, serve?

Ieri mi ha scritto un lettore, Stefano da Padova, eccitato dall’acquisto della nuova mountain bike ma dubbioso su una cosa: la regolazione degli ammortizzatori.
 

EMAIL:

Ciao Matteo sono Stefano da Padova, ho appena acquistato la mia prima bici “seria”, una YT Jeffsy Al!
Devo ancora provarla per bene, per ora mi sono limitato a qualche uscita solo su asfalto fuori casa ma già mi da ottime sensazioni 😊
 
yt_sag_ammo_force
 
Sul SAG però non sono ancora intervenuto.. o meglio ci ho provato ma credo che gli ammortizzatori abbiano bisogno di un rodaggio.. oppure la pompa che mi ha prestato il mio amico non è ben tarata… boh

Peso 65.5 vestito e con zaino, con pressioni di fabbrica la forcella mi dà 15% di sag, il mono 20% e la pompa indica circa 50 PSI davanti e circa 140 dietro… pare strano.
Sulla forcella è indicato che per 65 kg dovrei avere circa 65 PSI… mmmmh avrei sag a neanche il 10% così mi sa 😳
 

RISPOSTA

Ciao Stefano, complimenti per l’acquisto, i tuoi dubbi sono più che leciti soprattutto per chi acquista per la prima volta una bici tecnicamente aggiornata come nel tuo caso.

Ti rispondo immediatamente alla prima domanda riguardo al rodaggio delle unità ammortizzanti, ebbene SI, hanno bisogno di un rodaggio, come accade per i freni o per qualsiasi altro componente che per sua natura costruttiva è in movimento o ancor di più se sfrega contro altri materiali.

Gli steli di una forcella ad esempio scorrono all’interno dei foderi grazie alle tenute in gomma parapolvere e alle boccole di scorrimento, elementi creati appositamente per sopportare sfregamenti ma che necessitano di una corretta lubrificazione e di un periodo di rodaggio per permettere un assestamento iniziale e migliorarne l’accoppiamento.
 
20160409_160257
 

Cos’è il rodaggio

L’assestamento iniziale non è altro che un usura selettiva e controllata grazie alla quale le superfici antagoniste vengono portate alla coerenza geometrica.
Questo comporta inizialmente un attrito più elevato, ed il rendimento meccanico è basso, ma migliora con il passare del tempo.

Tornando alla tua bici, essa monta di serie due unità ammortizzanti entrambe di casa SRAM il che mi fa pensare a dei prodotti che mediamente necessitano di meno rodaggio rispetto ai prodotti FOX (giusto per fare un confronto), noi durante i test abbiamo rilevato che, sempre in linea generica, i prodotti ROCK SHOX richiedono almeno due – tre uscite di 20-30 km su un percorso misto prima di dare il meglio delle loro proprietà meccaniche, mentre i prodotti FOX necessitano anche di sei – sette uscite.

Ti consiglio di rodare per bene la tua YT JEFFSY prima di pretendere regolazioni sopraffine, è normale che inizialmente l’affondamento non sia lineare o dia la sensazione di essere poco lubrificato, lo stesso vale per le regolazioni della velocità di ritorno ed eventualmente della frenatura della compressione.

Inizialmente sarà quindi difficile arrivare ad un SAG preciso, come anche per tutte le altre regolazioni. Piuttosto per agevolarti ti insegno un trucco, lascia capovolta la bicicletta almeno mezza giornata prima di utilizzarla, in questo modo l’olio decantato sul fondo della forcella scorrerà più facilmente verso le boccole donandoti immediatamente una sensazione di lubrificazione ottimale.
 

La regolazione iniziale

Vediamo come procedere per la prima regolazione, escludendo che la tua pompa abbia problemi… 😉
 
alutech_deaneasy_rdg_
 

FORCELLA

SAG: Per il tuo peso di 65,5 kg la tabella posta sul fodero sinistro consiglia di regolare una pressione che va da 55 a 65 PSI (63-72kg di peso corporeo) per cui dovrai regolarla tra i 55 ed i 60 PSI, non oltre, volendo seguire la tabellina di ROCK SHOX. Se invece preferisci una regolazione più veritiera (io preferisco sempre questa seconda, lo si nota nei test, vero?) utilizza l’OR in gomma posto attorno allo stelo destro: il tuo peso dovrebbe far affondare la forcella portando l’OR tra il 20 ed il 25% della corsa totale, ma anche qui hai una scala micrometrica lungo lo stelo che ti viene in aiuto. Se l’abbassamento è inferiore alla % consigliata diminuisce la pressione, se è superiore aumenta la pressione.
 
forca_rs-2
 
RITORNO e FRENATURA COMPRESSIONE: Per entrambe le regolazioni parti da una posizione neutrale, quella intermedia. Come fare per individuarla? Semplicissimo: apri tutti i registri, chiudili del tutto contando i CLICK e riaprili per la metà dei CLICK totali.

AMMORTIZZATORE

SAG: Diversamente dalla forcella che ha un rapporto di compressione con la ruota di 1:1 (1cm di compressione = 1cm alla ruota), l’ammortizzatore è vincolato dal cinematismo del carro il quale ne vincola le caratteristiche e la curva di compressione. Per questo motivo non tutti gli ammortizzatori hanno la tabellina che rapporta il peso con la pressione, ma abbiamo capito che è meglio affidarsi all’OR, quindi opera come per la forcella, adottando un abbassamento che va dal 20 al 25% per questa tipologia di bici.
 
test_rose_root_miller_super_trail_2016-17
 
RITORNO e FRENATURA COMPRESSIONE: Come spiegato poco fa, per entrambe le regolazioni parti da una posizione neutrale, quella intermedia, per poi aggiustarla con il tempo, affinando la sensibilità e capendo le influenze di tali regolazioni sulla guida.
 
Concludo ripetendo che il rodaggio è necessario per arrivare a delle regolazioni corrette, non temere se inizialmente la tua YT fa i capricci, segui i consigli e vedrai che tra un po di chilometri la situazione sarà normalizzata, anzi, tienimi aggiornato!
Ciao

Foto: Matteo Pedrech e Dennisstrattmann.de
Testo: Matteo Pedrech

Seguici, metti MI PIACE alla pagina Facebook MTBTECH.IT –> facebook.com/mtbtech.it