Il ciclismo fa bene al sesso?

Ringraziamo il blog blog.morettibassano.com per la concessione

 
Sembra davvero ufficiale: il ciclismo contribuisce positivamente alla sfera sessuale della nostra vita. Ci siamo imbattuti in un articolo scritto da BikeRadar che spiega come due ricerche svolte dall’American Urological Association abbiano esplorato per anni la connessione tra l’andare in bicicletta e le relative conseguenze su vie urinarie e prestazioni sessuali. Un lavoro che ha coinvolto ben 3000 ciclisti e che regala solo buone notizie a tutti coloro che praticano regolarmente il ciclismo
 

L’impatto della bicicletta nella vita sessuale


 

 

Le conseguenze dell’andare in bicicletta

Quanti di noi si saranno chiesti se la pressione che andiamo a porre sulle “zone intime” mentre pedaliamo ricade poi sulle nostre prestazioni sessuali? Considerando le lunghe ore passate seduti in sella sorge spontaneo chiedersi se in qualche modo ci si debba preparare ad affrontare sgradevoli conseguenze. Mentre si continuano a confermare i lati positivi della pratica del ciclismo, come per esempio l’aumento di forza, la riduzione dello stress, il miglioramento dell’attività cardiovascolare e della salute mentale, rimane sempre molta confusione rispetto a quegli effetti collaterali di cui nessuno vuole parlare. Ovviamente intendiamo temi delicati come disfunzione erettile, intorpidimento, problemi urinari e ovviamente le più comuni irritazioni.
 

La ricerca

L’American Urological Association ha portato avanti uno studio che compara l’impatto del pedalare sulle funzioni del sistema urinari di ciclisti esperti e occasionali. Il campione considera 4000 uomini di cui 63 % ciclisti e 37% tra nuotatori e runners. 2691 erano invece donne di qui 39% cicliste e 61% atlete che non pedalano regolarmente. Le persone prese in esame hanno risposto a domande relative alle loro abitudini in sella, prestazioni sessuali, problemi urinari ed eventuali infezioni del tratto urinario (ITU) o indolenzimenti. Ci teniamo a sottolineare che vengono considerati “ciclisti” solo coloro che escono regolarmente da almeno due anni, con una frequenza di più di tre volte a settimana ed uscite di oltre 40 km.
 

Il ciclismo puo fare bene alla tua vita sessuale

Un sospiro di sollievo per tutti i ciclisti: i risultati dello studio americano hanno portato a galla delle conclusioni decisamente positive. E stato dimostrato come non ci sia alcun dato che confermi che tra i ciclisti più sfegati siano più diffusi problemi come disfunzione erettile e fastidi agli organi del sistema urinario. Anche per quanto riguarda le donne non e’ sorto alcun risultato degno di nota. Nessuna conseguenza allarmante sembra ricadere su problemi urinari. Ad ogni modo gli innumerevoli benefici dell’attività sportiva eclissano quelli che possono essere gli effetti negativi.
 

La sella giusta

Da tenere sempre presente però l’alto rischio di infezioni di diverso tipo e comuni fastidi come le varie irritazioni dovute allo sfregamento continuo di pantaloncino e sella. Nulla di nuovo quindi, solo l’ennesimo invito a porre più attenzione a cosa indossiamo e alla sella che decidiamo di montare sulla nostra bici. Nulla che un buon investimento non possa risolvere!
 
Buone Pedalate!
 
Seguici, metti MI PIACE alla pagina Facebook MTBTECH.IT –> facebook.com/mtbtech.it