-COMUNICATO STAMPA-

Tra i 4.000 biker al via della Hero 2018 scelti i due ambassador

I vincitori del concorso HERO Ambassador da oggi hanno un nome. Sono Marco Salza e Michele Danielli che nei prossimi cinque mesi accompagneranno e supporteranno gli altri 4000 partecipanti in vista della HERO Südtirol Dolomites. A loro il compito di allenarsi, raccontare la propria preparazione, sulle indicazioni del libro “How to be a HERO”, e motivare gli altri biker che saranno sulla linea di partenza sabato 16 giugno 2018, giorno in cui andrà in scena la nona edizione della HERO Südtirol Dolomites, la gara di mountain bike più dura al mondo.

Marco Salza e Michele Danielli, 33 anni entrambi, di Saluzzo (Cuneo), il primo, e Riva del Garda, il secondo. Sono loro i due HERO Ambassador che nei prossimi cinque mesi accompagneranno e sosterranno gli oltre 4000 concorrenti in vista della HERO Südtirol Dolomites, la gara di mountain bike per antonomasia più sorprendente e dura al mondo fissata per il 16 giugno 2018.

I due si alleneranno – seguendo i programmi e le tabelle contenute nel libro edito da Mondadori “How to be a HERO” – e condivideranno poi la propria preparazione con gli altri partecipanti. Per potere fare ciò si serviranno di contenuti, quali commenti scritti, video e immagini, che diffonderanno attraverso i principali canali social tra cui Facebook e Instagram. Marco Salza e Michele Danielli saranno quindi a capo della grande famiglia virtuale degli HEROes. Una community che vedrà tutti i membri uniti e in cui potersi raccontare, sostenere e confrontare. Inoltre, sull’apposita piattaforma web tutti i partecipanti potranno creare dei profili personali, registrare le proprie sessioni di allenamento e confrontarle con quelle proposte dal libro, oltre che con quelle dei due Ambassador.

Marco Salza ha già partecipato alla HERO Südtirol Dolomites nel 2016, pratica mountain bike da 18 anni e si allena cinque giorni su sette per un totale di 12 ore settimanali e 7000 chilometri annuali. La bici, che per lui è sinonimo di libertà, fa parte del suo DNA: non è infatti un caso se nella vita lavora come responsabile vendite presso, appunto, un negozio di biciclette. Ha partecipato ad altre competizioni di mountain bike tra cui “La Via del Sale” e pratica sport ovunque si trovi: in acqua fa surf, sulla neve si destreggia facendo sci e snowboard e in montagna o città, ovunque si trovi, non rinuncia mai a farsi una pedalata.

Michele Danielli è invece un albergatore e confessa di avere iniziato ad andare in bici solo due anni fa, quasi “per gioco”. Sport di cui però si è da subito appassionato moltissimo, tanto che nel giro di poco si è ritrovato con due biciclette per casa. Ha così iniziato ad allenarsi quasi tutti i giorni, per un totale di 15 ore settimanali. In sella alla sua mountain bike percorre in un anno circa 10000 chilometri. Questa sarà per lui la sua prima HERO Südtirol Dolomites.

Marco e Michele, quindi, sono loro i due esempi da seguire… per tutti!