-COMUNICATO STAMPA-

Grande successo per la tappa italiana del Red Bull Pump Track

Spettacolo sotto alla pioggia: Giacomo Fantoni e Vanessa Kager volano negli Stati Uniti per le finali mondiali
 
Neanche la pioggia ha fermato i rider che hanno battezzato l’unica tappa italiana del Red Bull Pump Track World Championship. È stato un vero successo, infatti, l’evento di sabato scorso a Primiero San Martino di Castrozza. Uomini e donne di tutte le età provenienti da Germania, Austria, Polonia, Repubblica Ceca, Gran Bretagna e ovviamente da ogni angolo del Bel Paese si sono messi alla prova sul Primiero Pump Track, il primo pump track realizzato in Italia da Velosolutions, azienda leader del settore che vanta strutture di questo tipo in tutto il mondo. Il circuito, nonostante le condizioni meteo non ottimali, ha superato eccellentemente la prima prova ufficiale, dimostrandosi particolarmente performante anche se bagnato.
 

 
Nella categoria maschile il migliore è stato Giacomo Fantoni, il campione italiano di bmx e 4x ha staccato a sorpresa un biglietto per la finale assoluta a stelle e strisce. Il ventisettenne veneto è stato protagonista di uno spettacolare ed avvincente testa a testa contro l’austriaco Eric Seifried. Terzo posto per lo slovacco Simon Rus, quarto il britannico Christopher Gallagher. Il biker vincitore, artefice di salti e acrobazie che hanno lasciato senza fiato il pubblico presente, si è detto sorpreso per un primo posto inaspettato e ha confermato di non vedere l’ora di dare il tutto per tutto nella finale del 13 ottobre, che si terrà in Arkansas.
 

 
A salire sul gradino più alto del podio tra le donne è stata Vanessa Kager, austriaca classe 2001, che si è messa alle spalle le azzurre Camilla Tagliapietra, Lisa Gava e Giuditta Cemin.
 

 
Kager e Fantoni oltre ad essere ammessi alla finale come previsto per i 4 primi classificati di categoria, potranno contare sull’appoggio di Red Bull e Velosolutions, che pagheranno loro il volo negli States e anche l’ospitalità. Un applauso va a tutti i partecipanti che hanno reso grande questa “priva volta” italiana, un in bocca al lupo speciale va agli atleti italiani che hanno conquistato un pass per la finale mondiale.