“SHARK ATTACK JACK” MOIR CORRERÀ CON CANYON LA STAGIONE ENDURO 2020


 
Non molte persone al mondo possono dire di essere sopravvissute all’attacco di uno squalo e di rientrare nella lista dei downhiller più forti al mondo. Ebbene, questa è proprio la storia di “Shark Attack Jack” e racconta come si è guadagnato il suo soprannome. Siamo veramente entusiasti nell’annunciare l’ingresso di Jack nel team enduro a partire da questo stesso anno agonistico.
 

 
Sono entusiasta di entrare a far parte della Canyon Crew” racconta il venticinquenne: “Sia il team Enduro che quello Downhill sono due esempi di successo e questo mi dà grande fiducia sia sulla qualità dell’equipaggiamento e delle bici che userò, sia sulle persone al fianco delle quali andrò a lavorare.” Uno di loro è Fabien Barel, ambassador e mentore di entrambi i team. “Sono davvero contento di accogliere Jack” dice Fabien. “La mia esperienza dice che i professionisti della DH possono dimostrarsi incredibili nell’enduro,con i dovuti adattamenti al proprio allenamento. Non ho dubbi che la sua voglia di vincere lo spingerà ad addentrarsi nei dettagli delle tattiche più specifiche dell’enduro” aggiunge il campione del mondo DH 2004 e 2005.
 

 
Jack Moir, già vincitore del Crankworx Downhill World Tour nel 2016, correrà nell’Enduro World Series (EWS) al fianco delle altre due star di Canyon, Dimitri Tordo e Ines Thoma. Per la stagione 2020 l’obiettivo è dichiarato: vincere l’EWS. In aggiunta a questo impegno (calendario permettendo) Jack parteciperà a una selezione di eventi della Downhill World Cup. Le sue bici? Per l’enduro l’innovativa Strive 29er e la Sender per il downhill– entrambe ovviamente in versione top con livree CFR.