GAERNE SINCRO+ Carbon 2017

A febbraio durante la prova del percorso del XX Gaerne Mountain Bike Trophy siamo andati a far visita all’azienda Gaerne per conoscere più da vicino le nuove calzature dedicate al cross country, disciplina della mountain bike che più delle altre vanta il maggior numero di atleti agonisti.
 
GAERNE è infatti una delle aziende di riferimento a livello mondiale per la produzione di calzature da ciclismo (e da motociclismo) ad alte performance, situata nel famoso distretto calzaturiero sviluppato tra il montebellunese e l’asolano, in provincia di Treviso. In questo territorio sono cresciute moltissime aziende tra cui SIDI, NORTHWAVE, FIZIK, DIADORA e molte altre, agevolate oltretutto da istituzioni scolastiche con indirizzo calzaturiero.
 
gaerne sincro
 
In questi mesi abbiamo conosciuto e provato le nuove scarpe GAERNE SINCRO+ Carbon 2017 lungo il percorso del XX Gaerne Mountain Bike Trophy (ma non solo) che vedrà confrontarsi i più forti bikers mondiali nel weekend del 29-30 aprile 2017.
 

COME SONO:

Le nuove GAERNE SINCRO+ dispongono di una tomaia realizzata in microfibra con foratura a laser per garantire un’ottima traspirabilità e un microclima ottimale. Il sistema di areazione è composto anche da feritoie laterali, disposte in senso verticale, sia nella parte interna che esterna.
 
gaerne sincro
 
La calzatura è progettata con la tecnologia TSS “Tarsal Support System” per garantire una posizione ottimale del piede all’interno della calzatura, con l‘obiettivo di ottenere una pedalata rotonda senza dispersioni di energia. Nel dettaglio troviamo una novità mai vista fin’ora in altre calzature Gaerne, una piccola porzione di velcro che nella parte superiore della lingua con la funzione di tenere quest’ultimo componente fermo nella posizione desiderata.
 
gaerne sincro
 
Il tallone anch’esso con prese d’aria esterne e dalla forma anatomica, è realizzato in materiale plastico iniettato e carbonio, per essere indeformabile. Il cupolino è antiscalzante e antitendinite, realizzato tramite un materiale dalla superficie “squamosa”. Nella parte posteriore alta, gli inserti reflex consentono un’ottima visibilità in scarse condizioni di luce.
 
gaerne sincro
 
La suoletta interna anatomica EPS COMFORT INSOLE dispone di un supporto nella zona tarsale per garantire comfort ed efficienza nella pedalata. La suoletta è forata per regolarne la traspirazione all’interno della calzatura.
 
gaerne sincro
 
GAERNE MTB CARBON SOLE TECHNOLOGY è il nome della nuova suola Gaerne, la quale rappresenta il massimo in termini di tecnologia, innovazione e qualità funzionale. Realizzata in carbonio per offrire rigidità e leggerezza, il battistrada è ad alta resistenza all’abrasione e all’usura. Sempre quest’ultimo in materiale gommoso (e non plastico) è caratterizzato da tasselli dalle forme differenziate in base alla localizzazione di ognuno, mentre le porzioni ai lati della tacchetta presentano una superficie liscia che ne agevola la compatibilità con i pedali dedicati a tale disciplina.
 
gaerne sincro
 

BOA CLOSURE SYSTEM:

Il sistema di chiusura DUAL FCS Fitting Closure System si avvale di due avvolgitori micro regolabili BOA IP-1 e ciascuno di 4 guide che consentono di ottenere una chiusura precisa, veloce e personalizzata su tutta l’area frontale della calzatura, senza alcun punto di pressione.

Il nuovo rotore BOA IP-1 ha una tripla funzionalità: per chiudere la scarpa destra girare il rotore in senso orario e per aprirla girarlo in senso antiorario, l’esatto contrario avviene per la scarpa sinistra. Sollevare il rotore per aprire completamente la calzatura.

Dispone inoltre di una forma esagonale che, unitamente alla rifinitura gommata, rende la presa più efficace e con un ottimo grip. Boa Technology garantisce l’avvolgitore e i cavi del sistema di chiusura Boa per tutta la vita utile del prodotto.
 
gaerne sincro
 

IL TEST:

Utilizzata soprattutto lungo percorsi ti tipo cross country, come il tracciato del XX Gaerne Mountain Bike Trophy, la calzatura oggetto del test si pone senza compromessi come uno dei modelli più spinti per un utilizzo agonistico di tale disciplina. Il peso rilevato da noi è pari a 745g al paio, senza tacchetta, nella misura 43.
 
gaerne sincro
 
Senza timore lo rendono noto le caratteristiche fisiche e tecnologiche delle GAERNE SINCRO+, a partire da una tomaia che avvolge il piede in maniera naturale e completa, essa opera in maniera armoniosa con il tallone che trattiene il piede come poche altre calzature.

Troviamo infatti, a differenza di altri marchi extra europei, un tallone dalla forma molto stretta e aderente nella parte alta, ideale per chi ha piedi tendenzialmente magri. Questa caratteristica ne favorisce un assetto stabile del piede durante la pedalata e ne evita la scalzata.
 
gaerne sincro
 
Funzionale l’idea di posizionare una porzione di velcro nella parte superiore della tomaia, tra essa e la linguetta, ne favorisce infatti il posizionamento centrale di quest’ultima anche durante la pedalata, oltre a non essere visibile mantenendo quindi un estetica azzeccata.

Sempre rimanendo sulla tomaia troviamo in questo modello 2017 una quantità di fori di areazione aumentata a dismisura rispetto alla versione precedente, già di per sé fresca, oltre alla chiusura a doppio Boa senza l’utilizzo dello strap.
 
gaerne sincro
 
I rotori Boa utilizzati sono gli affidabili IP-1, modello top di gamma della serie “light” e garantiti a vita, dotati di chiusura e apertura micrometriche, oltre alla possibilità del rilascio totale sollevando i rotori. Le guide per il filo della chiusura sono 4 per ogni Boa, a differenza delle 2 per il Boa inferiore nel modello 2016, ciò ne ha incrementato la stabilità senza dover utilizzare lo strap nella parte frontale, il quale rendeva incerta l’eleganza estetica.
 
gaerne sincro
 
Come già appurato, le chiusure del produttore americano sono ormai sempre più affidabili sia in termini di meccanica e durata che di qualità della chiusura stessa, i produttori di calzature devono infatti attenersi a ferree direttive per poterli utilizzare garantendo la massima funzionalità del sistema nel suo complesso.
 
gaerne sincro
 
Uno dei punti di forza è senza dubbio la suola in questa versione realizzata in carbonio. Tale materiale composito non la rende solamente più leggera rispetto alla classica iniezione di plastica ma altresì molto più rigida, in grado quindi di concentrare al massimo lo sforzo espresso dal ciclista nell’unico punto utile, la tacchetta agganciata al pedale.
 
gaerne sincro
 
Il profilo del battistrada consente di ottenere una presa ed una trazione ottimali su ogni tipo di terreno e lo scaricamento del fango è buono. Due alloggiamenti nella punta predisposti per l’inserimento dei tacchetti avvitabili consentono di migliorare la presa sui terreni sterrati e fangosi, molto utili soprattutto a chi pratica ciclocross.
 

CONCLUSIONI:

GAERNE è sinonimo di affidabilità, qualità e soprattutto performance, il brand trevigiano conferma la posizione tra i produttori leader del settore grazie anche ai continui rinnovamenti che troviamo nelle calzature che puntualmente ogni anno presenta. Le GAERNE SINCRO+ 2017 presentano infatti un PLUS che non è solamente un segno di maggior visibilità nel nome ma il segnale di una reale integrazione di molte tecnologie nuove, come il tessuto interno al tallone, il velcro per la regolazione della linguetta, la ventilazione forzata, la suoletta realizzata con materiali differenziati e la chiusura Boa.

D’altro canto tutta questa specificità ne diminuisce il bacino d’utenza, limitando le GAERNE SINCRO+ Carbon quasi esclusivamente ai soli utilizzatori agonisti, o amatoriali se in cerca delle massime performance durante la pedalata, soprattutto per una questione di rigidità della suola e della scarpa nel suo insieme, i quali potranno giovare di uno dei massimi prodotti presenti nel mercato in grado di adempire ai loro obiettivi.

Il prezzo di 369 € di listino rispecchia la specificità e la qualità della calzatura oltretutto realizzata a mano in Italia,
al cuor (e alla passione) difficilmente si comanda.
 
Sito del produttore: www.gaerne.com
 
Testo e foto: Matteo Pedrech

Seguici, metti MI PIACE alla pagina Facebook MTBTECH.IT –> facebook.com/mtbtech.it

Matteo Pedrech