Peter Sagan stanco della strada, possibile ritorno alla MTB nel 2021

Peter Sagan sta valutando l’idea di tornare a correre in Mountain Bike: il corridore della Bora-hansgrohe non ha mai nascosto il suo amore per la disciplina fuoristrada, dalla quale è emerso nelle categorie giovanili, tant’è vero che ha anche preso parte ai Giochi Olimpici di Rio 2016. “Penso che il rispetto in gruppo sia scomparso – ha affermato il corridore – Non è più come 15 anni fa, quando Mario Cipollini era il capo. Ogni anno la situazione peggiora, c’è sempre più mancanza di rispetto e non credo di poter passare più di 15 anni così”.

Come riporta Spaziociclismo (https://cyclingpro.net/spaziociclismo/ciclomercato/bora-hansgrohe-sagan-pensa-al-ritiro-a-fine-contratto-2021-per-me-impossibile-passare-15-anni-in-questo-mondo/), a contestualizzare le parole di Sagan sono quelle del suo addetto stampa: “Peter pensa solo al suo contratto al momento. Quando questo arriverà a termine (a fine 2021, ndr), deciderà se tornare alla Mountain Bike o se continuerà a correre su strada. Non stiamo chiaramente parlando di andare in pensione”.