Prototipo Cannondale DH 2020, visto da vicino in Val di Sole


 
Sappiamo ormai da un paio di mesi che Cannondale sta lavorando ad un nuovo progetto da downhill, a ormai 10 anni di distanza dall’ultimo prodotto dedicato alla F1 della mountainbike.
 
Si tratta di una bici molto particolare, dotata infatti di due ammortizzatori ma…pare si possa utilizzare in varie configurazioni, anche con un solo ammortizzatore, in base al tipo di percorso e al tipo di prestazioni che cerca il rider.
 

 
In Val di Sole durante la tappa di Coppa del Mondo abbiamo visto il prototipo di Cannondale con un solo ammortizzatore a molla, installato nella parte inferiore all’interno della tubazione diagonale, mentre in mezzo al triangolo era presente solamente l’asta per la telemetria, segno inequivocabile che lo sviluppo è in corso.
 



 
Josh Hursh, il “Frame Design Engineer”, descrive una situazione di “separated coil and damper”, quindi parte elastica (coil/molla) e parte di smorzamento idraulico (ammortizzatore/damper) separati, e poi spiega ulteriormente che hanno differenti rapporti di leva (si vede abbastanza bene il funzionamento dal minuto 1:50 dove il damper in basso è compresso da un leveraggio molto lungo, mentre la molla è compressa da una bielletta più corta) e che la curva di compressione del damper (quello in basso all’interno del tubo obliquo) è lineare e quella della molla più progressiva. Così non c’è bisogno di tarare il damper per gestire curve di compressione elevate e molta progressività e si può regolare la molla in modo indipendente.