EXTREME RACING SHOX, TECH TALK CON CHRIS PORTER

Lo scorso mese siamo stati invitati da Extreme Racing Shox nel quartier generale di Castegnero (VI) per una serata in compagnia di Chris Porter.

Per chi non lo conoscesse, Chris Porter è il fondatore di Mojo Suspension (ora Mojo Rising), l’azienda di assistenza sospensioni che ha fatto la storia di Fox in Europa e sui campi di gara in coppa del mondo. Chris, che successivamente ha collaborato con il produttore Nicolai Bicycles ed ha poi fondato il brand GeoMetron Bikes, è uno dei principali pionieri delle geometrie long & low & slack, cioè della rivoluzione geometrica dei telai mtb degli ultimi anni che ha radicalmente cambiato e tuttora sta cambiando il nostro modo di andare in mountain bike.
 

 
Le idee di Chris Porter sono piuttosto radicali e, per quanto si possa non essere d’accordo con lui, sono supportate da lustri di esperienza, prove e sviluppo… per noi è stato un vero piacere poter ascoltare le sue valutazioni e le risposte alle numerose domande gli venivano poste.
 
Tra gli argomenti trattati, l’importanza che ricopre, nella progettazione dei telai mtb, della distanza tra il movimento centrale e il punto di contatto tra la ruota anteriore e il suolo. Questa misura, coincidente con il “front-center” in situazione statica orizzontale, influisce in maniera fondamentale sulla guida e sulla stabilità della mtb tanto da diventare determinante nelle situazioni limite quali le discese in forte pendenza, scongiurando, se adeguatamente progettata in lunghezza, i tanto temuti “overbar” (cappottamenti in avanti del biker).
 

 
Osservando la lunghezza dei prodotti GeoMetron si capisce che Chris Porter crede in una estremizzazione del precedente concetto tanto da teorizzare che alcune mtb front-center corto (dato da reach corto e/o angolo sterzo chiuso), ancora presenti sul mercato, richiedono un eccessivo arretramento del baricentro del biker e ne compromettono la guidabilità in numerose situazioni.
 
Durante la serata è stato dedicato molto spazio alle dinamiche che intervengono sul mezzo mtb durante le curve. In breve, Chris ha mostrato quanto influiscono angolo sterzo e trail (e di conseguenza anche rake/offset delle forcelle) sulla stabilità e precisione dell’anteriore durante le fasi di sterzata e inclinazione del mezzo. Le moderne geometrie hanno notevolmente migliorato le prestazioni delle nostre mountain bike in tal senso. Quest’argomentazione ci fa riflettere sull’importanza del considerare maggiormente le varie situazioni dinamiche che invece non vengono contemplate nella mera lettura delle quote geometriche, rilevate staticamente.
 

 
Si è discusso inoltre dell’importanza dell’inclinazione angolo sella per le fasi pedalate e di quanto sia importante il sistema pedivelle-pedali-scarpe. Accenniamo solamente al fatto che la distanza tra piede e asse pedale può cambiare notevolmente a seconda delle scarpe e dei pedali che si utilizzano… Chris ha studiato il fenomeno e ci ha rivelato che si possono verificare differenze misurabili addirittura in centimetri, non millimetri, con tutte le conseguenze che si possono soltanto immaginare.
 
Riassumere tutti gli interessanti concetti sviluppati durante la serata in quel di Castegnero sarebbe eccessivo in quanto ognuno di essi meriterebbe un articolo a parte. Vi lasciamo qualche immagine della GeoMetron G1 personale di Chris che presenta soluzioni tanto interessanti quanto innovative.
 



 

 
Lo staff di Extreme Racing Shox (che ringraziamo per il prezioso invito), capeggiato dall’Ing. Franco Fratton, ha colto l’occasione per mostrare per la prima volta al pubblico qualche prototipo della loro forcella, novità assoluta di EXT per la prossima stagione. Chris Porter ha potuto effettuare un breve test nel pomeriggio prima dell’evento.
 

 

 
In foto si può notare un prototipo della forcella EXT montato sulla sua G1. La nuova forcella (si chiamerà Era? 😉 ) avrà elemento elastico ad aria, steli da 36mm, escursioni da 140 a 170mm, archetto per ruote da 29“ e offset da 44 e 51mm…considerando che utilizziamo con grande soddisfazione gli ammortizzatori EXT Storia e Arma su alcune delle nostre mtb, ci sono tutte le premesse per desiderare di essere tra i primi a testare la forcella definitiva che si prevede sarà disponibile al pubblico già nella prossima primavera.
 
Testo e foto: Matteo Mezzari

Seguici, metti MI PIACE alla pagina Facebook MTBTECH.IT –> facebook.com/mtbtech.it