Partenza / Arrivo: Combai (TV)
Lunghezza: 49 km
Dislivello: 1150 m
Tempo di percorrenza: 4 ore
Quota massima: 465 mslm
Difficoltà:
Periodo consigliato: Tutto l'anno
Download traccia GPS Non disponibile

Per fare questo tour siamo partiti da un comodo parcheggio situato vicino al centro di Combai, facile da trovare, a 200 m sulla destra in direzione di Miane. In alternativa si può anche partire dagli abitati di Revine, Cison, o Miane stessa.
Con questo percorso abbiamo cercato di unire le parti migliori dei sentieri percorsi in Valsana.
La prima parte sarà panoramica su tutta la valle, passeremo tra i vigneti della zona, intervallando brevi salite a tratti veloci e contropendenze sicuramente divertenti da guidare. Questo fino ad arrivare all’abitato di Revine, dove è consigliata una sosta in riva al lago o in centro, approfittando anche del bar (solitamente chiuso però di domenica).

Rifocillati a puntino, si riprende ora il percorso che in breve tempo ci porta verso Cison di Valmarino, dove vi consiglio di andare liberamente fuori traccia per vedere questo bellissimo paesino in cui, la settimana che precede ferragosto, si svolge una delle più belle manifestazione della zona:
http://www.artigianatovivo.it/presentazione_av.asp.

Ora andremo a fare un giro ad anello in senso orario proprio sopra l’abitato. Prestate attenzione verso fine salita, perché ci saranno due possibilità: la prima e la più gratificante prevede di seguire la traccia, ancora in salita, spingendo la bici a mano, per poi ridiscendere con un breve ma entusiasmante singletrack nel bosco. La seconda possibilità, magari per chi è più stanco è quella di continuare per strada asfalta, su salita più agevole, fino a ritrovare la traccia poco più avanti.
Uno dei tratti più belli lo percorreremo proprio qui, seguendo il torrente Rujo lungo la Via dei Mulini. Questo sentiero è in fase di riqualificazione turistica, noi siamo passati tranquillamente ma prima di percorrerlo è consigliabile accertarsi che non sia stato aggiunto qualche divieto. Prestare comunque molta attenzione perché, soprattutto nei giorni festivi, questa è una zona ambita anche dagli escursionisti a piedi.
Arrivati per la seconda volta a Cison, proseguiremo con l’ascesa verso CastelBrando, per poi scendere lungo un sentiero veloce e tutto da guidare fino a Valmareno dove, in traccia, troviamo anche una fontana utile a riempire le borracce.

Durante il ritorno costeggeremo anche l’Abbazia di Follina, che per bellezza e storicità, già da sola meriterebbe una visita:
link wikipedia

Proseguiremo poi fino alla fine lungo strade secondarie, pedalando con calma quest’ultima salita che ci riporterà al punto di partenza.

Le tracce presenti e scaricabili sono frutto della nostra personale registrazione. Non ci assumiamo alcuna responsabilità riguardo la correttezza della traccia stessa e tantomeno della condizione e percorribilità dei sentieri, poiché la loro situazione è in continuo evolversi. Ricordiamo che la percorrenza dei sentieri e strade montane, CAI e non, è disciplinata da regolamenti Nazionali, Regionali e Provinciali che in alcune circostanze NON permettono la percorrenza ai ciclisti, pertanto è doveroso informarsi riguardo tali norme e rispettare quanto indicato, anche dovendo smontare dalla propria bici e proseguire a piedi. È vivamente consigliato percorrere le tracce accompagnati da personale esperto che conosca il territorio ed il percorso.
Per informazioni info@mtbtech.it

Share