pettorina Dainese Rhyolite 2 Safety Jacket


 
Oggi vi parliamo di un argomento molto delicato e spesso non abbastanza valorizzato da noi amanti delle discipline gravity.
Quante volte scendendo da sentieri e dirupi nonché da piste da downhill nei nostri bike parks preferiti siamo incorsi a cadute dalle più banali alle più serie e giocato jolly come se non ci fosse un domani… e quante volte abbiamo pensato: “ah… qui ci vorrebbe l’integrale, qui delle protezioni più rigide anche agli stinchi, qui ci vorrebbe il corpetto con para schiena.

A tal riguardo, oggi vi vogliamo presentare uno dei prodotti più completi al momento presenti sul mercato: la RHYOLITE 2 SAFETY JACKET di Dainese.
 
Dainese Rhyolite
 

Com’è fatto:


Risultato di anni di ricerca sul movimento del corpo umano, questo prodotto è, in termini di ergonomia e design, la più avanzata protezione per il corpo firmata Dainese. L’azienda vicentina è una realtà italiana tra le più affermate e attente nel settore ciclo e motociclo per quanto riguarda la protezione passiva e attiva dei bikers e dei riders.
 
Utilizzando i disegni ispirati ai frattali presenti in natura, Dainese unisce il protettore Flexagon presente sia sulla schiena che sul costato, a delle maniche removibili dotate di protezioni Pro-Armour su spalle e gomiti, garantendo al rider un’ottima libertà di movimento e puntando a raggiungere un ottimo equilibrio tra protezione e traspirabilità abbinata a comfort e funzionalità. Le maniche sono staccabili e può essere utilizzato in versione gilet.
 
Dainese Rhyolite
 
Tutti fattori che, messi assieme, rendono questo prodotto, frutto di tecnologia e studio a 360 gradi, un oggetto sicuramente ambito e ben sfruttabile.
Il peso è di soli 700 grammi, disponibile in ben 5 taglie. Nera la colorazione, con loghi rossi.
 

Test:


Abbiamo indossato la Dainese RHYOLITE per alcune settimane tra le varie aperture stagionali dei bike park tra Veneto e Trentino Alto Adige, quindi in svariate situazioni climatiche e ambientali. La vestibilità a pelle asciutta è ottimale e una volta trovata la taglia adatta a noi è facile sentirsi a proprio agio in questa “armatura nera”. Facile da lavare e asciugare per un pronto riutilizzo.
 
Dainese Rhyolite
 
Dainese Rhyolite
 
Le zip di chiusura del petto e delle maniche sono di ottima qualità e molto resistenti. Le maniche avvolgono bene le braccia e le protezioni aderiscono bene alla pelle. La parte posteriore spinale è lunga quanto basta per proteggere la nostra schiena fino alle vertebre lombari. Molto apprezzata anche la protezione nella zona delle clavicole che, in caso di smanicamento, rimangono parte del gilet.
 
Dainese Rhyolite
 
Cuciture e bordi alle varie estremità sono molto curate e resistenti. Sotto stress da discesa la Dainese RHYOLITE non si muove e le protezioni rimangono al loro posto. Stesso discorso vale in pedalata quando la mobilità di busto e braccia serve davvero tutta. Il materiale traspira bene e anche dopo alcune ore non reca alcun fastidio o irritazioni alla pelle.
 
Dainese Rhyolite
 
Nota interessante è l’assenza di una cintura in vita a protezione della parte bassa dell’addome, cosa di cui traiamo beneficio in pedalata e comfort generale ma in caso di caduta e di impatto lascia scoperta ed esposta una zona importante, la zona addominale e laterale. Ovviamente si suda e non si può pensare che indossando un capo del genere dopo ore di impiego gravoso si possa rimanere belli freschi e profumati, ma per fortuna siamo sempre all’aria aperta. 😉 A mio avviso penso che, a tal proposito, l’uso di un materiale a maglie aperte in alcune aree come il petto, sul retro, e lateralmente, aiuterebbe ancor di più un maggior flusso d’aria e quindi un ulteriore vantaggio di comfort generale che comunque di base è già molto elevato.
 
Dainese Rhyolite
 
In versione smanicata fa stare comodi e ancora più liberi nei movimenti. Il feeling trasmesso è ancora una volta positivo e sicuro anche nella zona clavicole le quali restano protette in parte da alcuni pannelli soft.
 
Dainese Rhyolite
 
UUnico neo, che però alla fine risulta un vantaggio per la funzionalità basilare di Rhyolite, è in fase di svestizione quando da sudati diventa poco pratico da sfilare per l’aderenza al corpo delle maniche e delle protezioni di spalle e gomiti.
 
La sensazione di protezione che in generale questo prodotto mi ha dato è stata molto elevata. Ottimo il comfort trasmesso: protezioni morbide, o meglio a rigidità controllata che anche in caso di impatto di una certa entità si irrigidiscono, assorbendo e dissipando il trauma in maniera omogenea ed efficace (a tal proposito vi invitiamo a leggere il nostro test sulle ginocchiere e gomitiere Dainese che sfruttano la stessa tecnologia: www.mtbtech.it/test/test-ginocchiere-gomitiere-dainese-trail-skins-2).
Riteniamo che Rhyolite, per la sua versatilità e funzionalità anche da smanicato, in aggiunta ad una respirazione data dall’assenza della fascia lombare-addominale potrebbe essere molto apprezzato anche in campo enduristico.
 

Conclusioni:


Dainese Rhyolite è funzionale senza mezze misure. La qualità generale è di alto livello ed è curato in ogni suo particolare.
Il costo non è dei più light (279,90 euro) ma in linea con altri prodotti similari seppur di diversa concezione e materiali utilizzati. Prezzo giustificato dagli indubbi vantaggi di protezione offerta in caso di caduta e ampiamente comprovato dalla tecnologia utilizzata.
È un prodotto mirato per l’uso discesistico a tutti i livelli. Il suo range di utilizzo abbraccia la maggior parte delle discipline gravity (enduro, downhill, 4x, bmx) con una buona traspirabilità e versatilità anche grazie alle maniche removibili. Well done, Dainese!
 
Cosa non ci è piaciuto:
Prezzo impegnativo
Cosa ci è piaciuto:
Lavorazioni e materiali di qualità
Sensazione di protezione totale
Ampie possibilità d’utilizzo

Prezzo: 279.90 €
Link sito del produttore: www.dainese.com
Link distributore 4Guimp: 4guimp.it
 
Testo: Andrea Brunato
Foto: Matteo Pedrech
 
Seguici, metti MI PIACE alla pagina Facebook MTBTECH.IT –> facebook.com/mtbtech.it

Matteo Pedrech