TEST pedali TIME SPECIALE


 
La francese TIME ha presentato i nuovi pedali TIME SPECIALE nell’inverno appena passato (link: www.mtbtech.it/news/2017/11/time-speciale), pedali dedicati alla disciplina enduro.
Non passa di certo inosservato, la forma spigolosa ed essenziale dona ai pedali TIME SPECIALE un carattere molto forte.
Ma conosciamoli meglio e vediamo come realmente vanno sul campo.
 

COME SONO FATTI:


SPECIALE è il primo pedale in alluminio da enduro che TIME abbia mai creato.
Il corpo è realizzato in alluminio 6016-T6, una delle leghe dell’alluminio più durevoli (+20% rispetto ad altri tipi di alluminio). Un dettaglio secondo noi molto importante è che sono 100% Made in France.
 
time speciale
 
Presentano un sistema di micro regolazione della tensione integrato, è un nuovo sistema di SPECIALE che consente di regolare la tensione della molla del pedale.
Il sistema ATAC (brevetto TIME) è specifico per i pedali MTB. Permette l’aggancio rapido e facile della tacchetta, nonché una pulizia istantanea. Sono provvisti di ampie aperture che permettono e agevolano lo scaricamento del fango.
 
time speciale
time speciale

 

Il design del sistema ATAC assicura una traslazione laterale della scarpa di 2,5 mm per parte e di 5 gradi in rotazione, senza che si sganci.
Le tacchette sono asimmetriche e in base alla posizione di fissaggio si sganciano con 13 o 17 gradi di rotazione.
Oltre alla grande superficie d’appoggio, classica dei pedali da enduro-allmountain, sono presenti ben 8 pin regolabili per pedale, quattro per lato, che garantiscono ulteriore tenuta in caso di appoggio d’emergenza.
 
time speciale
 

IL TEST:


Abbiamo aperto la confezione e installato i pin in dotazione, si percepisce immediatamente la qualità costruttiva di questi TIME SPECIALE, i pin hanno già il frena filetti e le lavorazioni dei pedali non hanno alcuna imperfezione. Il peso da noi rilevato è di 405 grammi della coppia.
 
I segni delle fresature di lavorazione presenti su tutta la superficie fanno pensare che possano essere ricavati dal pieno, sebbene non abbiamo alcuna fonte ufficiale per garantirvelo. Se così fosse sarebbe un valore aggiunto non indifferente, ricordiamo infatti quanto siano più resistenti e rigidi i materiali “lavorati dal pieno” rispetto a quelli iniettati o fusi, ricavati quindi da uno stampo.
 
time speciale
 
Abbiamo installato le tacchette in modo da avere lo sgancio ai 13° di rotazione così da sentire il piede un po’ più saldo. Una delle caratteristiche del sistema di aggancio ATAC è proprio quella di dare al piede grande libertà di movimento sia trasversale che angolare. La scarpa, pur essendo agganciata al pedale, può traslare lateralmente di 5 mm totali e il tallone può ruotare fino a 5 gradi senza che la scarpa perda l’aggancio con il pedale. In questo modo, durante la pedalata, viene concessa a tutta l’articolazione della gamba la possibilità di trovare costantemente l’allineamento ottimale e ottimizzare la spinta sui pedali.
 
Questa è la più grande differenza rispetto ai diretti concorrenti Shimano XT/XTR Trail. I TIME SPECIALE permettono una certa libertà, i Shimano tengono la scarpa più ferma. Non c’è alcun pro o contro degno di nota che possa sbilanciare la scelta su uno o l’altro tipo di aggancio, sono due filosofie costruttive e bio-dinamiche diverse, secondo noi entrambe valide e da provare prima di giungere a conclusioni affrettate.
 
time speciale
 
Ma torniamo alle prestazioni di questi TIME SPECIALE che abbiamo testato negli ultimi tre mesi.
Nelle situazioni di fango intenso lo scaricamento da parte del pedale è molto buono ma vincolato dalla scarpa che si utilizza, in sostanza se la tacchetta della scarpa è molto imbrattata la difficoltà di aggancio c’è comunque, ma stiamo pur sempre parlando di situazioni limite.
 
time speciale
 
L’altezza dei pin va regolata in base alla calzatura utilizzata per avere un grip ottimale e non incorrere invece in impedimenti in fase di sgancio (rotazione) com’è capitato a noi durante la prima uscita di prova. In pratica avevamo regolato i pin troppo esterni e in fase di sgancio il grip che creavano con la suola rendeva difficoltosa la rotazione.
 
La sensazione di libertà che questo pedale offre l’abbiamo percepita di più in fase di curva quando il bacino ed il corpo ruotano, seguiti da un minimo movimento naturale dei piedi. Dopo un periodo di rodaggio dei materiali durato circa 4-5 uscite, la qualità di aggancio e sgancio è rimasta poi tale per tutto il periodo di utilizzo.
 
In tutti i mesi di test i pedali non hanno dato il benché minimo segno di usura precoce e tantomeno di degrado dei materiali, le tacchette invece presentano alcuni segni dovuti perlopiù ai sassi calpestati durante le situazioni di cammino, segni che fino ad ora non hanno compromesso le prestazioni di aggancio né di sgancio.
 

CONCLUSIONI:


SPECIALE di nome e di fatto, i nuovi pedali da enduro di TIME sono dei componenti pregiati che i rider enduristi più pignoli possono sfoggiare esaltandoli per le lavorazioni al limite della perfezione e per i materiali ricercati. Ancor più importanti le ottime qualità funzionali del prodotto, in tutti i mesi di test non hanno dato alcun segnale di cedimento e la precisione di aggancio-sgancio è rimasta tale nel tempo.
Il prezzo di listino, pari a 274.90€, rispecchia la qualità dei pedali in questione. Come abbiamo potuto appurare non sono un prodotto entry level ma destinati ad un pubblico professionale ed esigente.
Disponibili in 3 versioni colore: red, blue e dark grey
 
Cosa non ci è piaciuto:
Prezzo impegnativo
Cosa ci è piaciuto:
Lavorazioni e materiali di qualità
Feeling di guida molto buono

Prezzo di listino: 299€
Sito TIME: www.time-sport.com
Sito distributore LARM: www.larm.it

 
Testo e foto: Matteo Pedrech

Seguici, metti MI PIACE alla pagina Facebook MTBTECH.IT –> facebook.com/mtbtech.it

Matteo Pedrech